Cliff Of Moher, una giornata sull’orlo del precipizio!!

15 05 2013

E’ il 10 Agosto, anche oggi il cielo d’Irlanda è blu e limpido, il sole scalda l’aria e noi siamo pronti ad una nuova avventura. Oggi trascorreremo la giornata sulle Cliff Of Moher.

Le Cliffs of Moher (Aillte an Mhothair, che significa “scogliere della rovina”, in gaelico irlandese) possiedono numeri importanti: sono lunghe 8 chilometri e raggiungono un’altezza massima 214 metri di altezza. Questa famosissima meta turistica rappresenta una tappa fondamentale sia per un primo viaggio in Irlanda, sia per rivivere emozioni fortissime.

Nonostante siano un luogo altamente turistico e ben attrezzato con centro visitatori e parcheggio gestito dalla Shannon Heritage (che gestisce anche la torre O’Brien, un piccolo edificio su una parte della scogliera), ci sono numerosi sentieri non chiusi che entrano in proprietà private e che passano spesso sul precipizio, regolarmente battuti dai visitatori nonostante sia formalmente vietato. Sarà anche vietato, ma non arrivare fino a Hag’s Head (“Capo Hag”), la propaggine più meridionale delle scogliere, è un vero sacrilegio!!

Allontanandosi dalla torre O’Brien si riesce a scorgere bene anche Breanan Mór. Questo è il piccolo, se tale si può definire, sperone roccioso a punta, isolato dal resto della scogliera, probabilmente derivato dal risultato di un crollo della parete della scogliera in tempi lontani. Continuando a camminare verso sud, si percorrono sentieri a ridosso del precipizio e spesso ci siamo tenuti per mano per superare certi punti. Non nego che il senso di vertigini è molto forte, ma lo scenario che si ha davanti, compensa tutto.

Le Cliff of Moher possono essere visitate dai turisti sia in cima che per mare: in quest’ultimo caso è possibile prendere una nave turistica che parte regolarmente, Oceano permettendo, dal caratteristico porto di Doolin e naviga dal villaggio fino alla parte centrale, avvicinando le grotte e il Breanan Mor. La prossima volta in Irlanda, cercherò di vedere le Cliff dal mare, cosa che questa volta non abbiamo potuto fare.

Per arrivare al rudere che si trova a Hag’s Head, abbiamo impiegato circa 3 ore di cammino, molto tranquillo, intervallato da molte soste per fare foto e riposarci. Che soddisfazione però arrivare fino in fondo e sdraiarsi al sole su un bel prato verde ad ascoltare l’oceano infrangersi sulle pareti rocciose. Credo che questi momenti rimarranno per sempre nella nostra mente e saranno l’emblema di questa vacanza: natura incontaminata, colori fantastici, pace e relax totale e ottima compagnia. Cosa volere di più?!?!

Dopo esserci rilassati e riposati siamo ripartiti per ritornare al centro visitatori che abbiamo raggiunto con un’oretta e mezza di cammino. Il centro visitatori offre un bar, un piccolo museo e un negozio ben fornito di souvenir nella parte principale e altri negozietti nell’area limitrofa. Dopo aver mangiato qualcosa al bar, siamo ripartiti per Doolin, dove approfittando della bella giornata, io e Mattia abbiamo sfidato l’Atlantico del Nord e ci siamo fatti un bel bagno. Non avevo mai sentito un’acqua così fredda, siamo riusciti solo a tuffarci ed uscire subito ma almeno posso dire di aver fatto il bagno nella baia di Galway!! Ed è appunto Galway la nostra prossima meta, quindi di nuovo tutti in macchina per raggiungere questa nuova località e arricchire ancora il nostro bagaglio culturale

Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone.

John Steinbeck, Viaggio con Charley, 1962


Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: